Trieste – Museo Schmidl

Fondato da Carlo Schmidl, cultore di memorie di palcoscenico, con la donazione della sua raccolta, il Civico Museo Teatrale documenta la vita del teatro e della musica a Trieste dal Settecento ai giorni nostri. Costumi e gioielli di scena, manifesti, locandine, fotografie, stampe, medaglie, dipinti, strumenti musicali, oggettistica, fondi archivistici e manoscritti autografi costituiscono l’ossatura di un teatro della memoria che da quasi un secolo incrementa le sue collezioni nello spirito del suo fondatore. Di particolare rilievo la presenza dell’archivio del Teatro Grande di Trieste, oggi Teatro Verdi, dove vennero rappresentati, in prima assoluta, Il corsaro (25 ottobre 1848) e Stiffelio (16 novembre 1850). Dedica una intera sala all’esposizione di bozzetti, plastici e documentazione relativi al concorso, bandito nel 1901 dalla “deputazione municipale” della città di Trieste, per la realizzazione di un monumento dedicato al compositore.